Palazzo Morando: il Museo di Milano

via Sant'Andrea 6 • Orario: Il palazzo è aperto da martedì a domenica: dalle 9.00 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle 17.30. Ingresso libero. In caso di mostre temporanee, orari e biglietto variano.
Tel. 02 8846 5735 c.palazzomorando@comune.milano.it
0
Share

Tipico esempio di casa nobile milanese del Settecento, Palazzo Morando Attendolo Bolognini è stato donato al Comune di Milano nel 1945 dall’ultima proprietaria, la contessa Lydia Caprara di Montalba (1876-1945), che dal 1903 lo aveva abitato insieme al marito Gian Giacomo Morando de’ Rizzoni Attendolo Bolognini (1855-1919).

 

Al suo interno, al primo piano (il piano nobile), oggi si trova il Museo di Milano dove è possibile ammirare l’intera collezione di Luigi Beretta dedicata all’iconografia urbanistica e architettonica della città, con opere inestimabili di artisti lombardi come i pittori Angelo Morbelli e Luigi Bisi, ma anche mostre temporanee dedicate alla storia del costume della società milanese a cavallo tra il XVIII e il XX secolo, un punto di congiunzione perfetto tra passato e presente, proprio nel cuore del quadrilatero della moda.

 

Il Museo di Milano, inaugurato nel 1935 a Palazzo Sormani in corso di Porta Vittoria, è stato spostato a Palazzo Morando nell’autunno del 1958, al termine della ristrutturazione dello stabile danneggiato dai bombardamenti ma ricco di arredi e oggetti d’arte ancora custoditi, come La preghiera del mattino, dello scultore svizzero Vincenzo Vela, esposta nella sala di rappresentanza.

 

Dopo il successo delle mostre fotografiche Milano: storia di una rinascita  e Milano e la mala, dall’8 novembre 2018 a febbraio 2019 arriva “Milano e il cinema“. Nell’attesa, questo è il nostro omaggio: Milano nei film.

 

Per saperne di più: costumemodaimmagine.it

 

Share

Tags: , , , , , , , ,




Licenza Creative Commons
PerMilano è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale

Back to Top ↑