Teatro Nazionale

via Giordano Rota, 1 (ex piazza Piemonte) •
Tel. 02 6707 1216 Infoline: 02 00640888
0
Share

Dal 1924 si affaccia sulla bella piazza Piemonte, ricca di esempi di architettura Liberty (ripresa anche da Gabriele Salvatores in Happy Family). Voluto fortemente da Mauro Rota, milanese gestore di sale cinematografiche, il Teatro Nazionale è diventato subito un punto di riferimento della cultura in città con riviste, operette, spettacoli lirici e tutti i maggiori artisti del tempo.

 

Trasformato in cinema tra gli anni Sessanta e Settanta, viene riportato agli antichi splendori con una prima ristrutturazione nel 1979, grazie all’intervento del figlio, Giordano Rota, al quale oggi è dedicata la via pedonale d’ingresso. Il programma di allora prevedeva spettacoli di prosa e concerti che si sono susseguiti fino al 2001 quando, sotto la direzione artistica di Massimo Romeo Piparo, il teatro decide di specializzarsi in danza e musical.

 

Ma la vera rivoluzione arriva nel 2009 con un intervento di ristrutturazione radicale, guidato dalla multinazionale olandese dello spettacolo Stage Entertainment, che sceglie proprio il Nazionale come teatro italiano da trasformare in Casa del musical, come già accade in altre città europee con successo. L’intervento radicale interessa soprattutto il palcoscenico (in grado di cambiare scena velocemente e di ospitare un’intera orchestra nella buca) e la sala che, con comode poltroncine di velluto blu ad anfiteatro, ospita fino a 1500 persone a sera. La facciata, poi, è tornata agli antichi splendori con fari notturni che ne mettono in risalto i fregi e la pietra bianca e un neon sul tetto degno dei teatri di Broadway.

 

Ed è proprio ai celebri teatri musicali di New York che si ispira la programmazione, con titoli forti in programma per diversi mesi, perfetti per diventare un riferimento sicuro per tutta l’Italia. Il primo musical  in cartellone nella stagione 2009-2010 è stato La bella e la bestia: un grande successo per le famiglie. Poi sono arrivati Mamma mia! (2010-11) e Sister Act (2011-12), La febbre del sabato sera (2012-13) e Dirty dancing (2013-14), fino ad arrivare all’inedito Newsies (2015), primo, vero esperimento di musical (prodotto per la prima volta in italiano da Bags Entertainment) che porta a Milano nuovi titoli da far conoscere al pubblico più esigente o al recente The Bodyguard – la guardia del corpo (Wizard Productions) mai visto prima in Italia e ispirato all’omonimo film.

 

Per saperne di più: www.teatronazionale.it

Share

Tags: , , , , ,




Licenza Creative Commons
PerMilano è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale

Back to Top ↑