La fabbrica di Olinda

via Ippocrate 45 •
0
Share

Teatro, bistrot, ristorante, ostello, catering, parco… La fabbrica di Olinda è tutto questo e molto di più. Nata nei primi anni 90 come progetto di riconversione dell’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini, alla periferia nord della città, la cooperativa sociale ha avuto subito le idee chiare: «Volevamo fondare una città là dove non c’era, trasformare il Paolo Pini in un luogo di cultura e di vita partecipata», spiegano i fondatori. E così è stato.

 

Oggi la struttura offre lavoro a più di quaranta persone svantaggiate ed è diventata un luogo d’incontro speciale per artisti e registi di ogni parte del mondo. Da vicino nessuno è normale, è diventato uno degli eventi estivi più attesi in città, con spettacoli teatrali di respiro internazionale. Il giardino degli aromi è il laboratorio sulla biodiversità ospitato dal parco annesso, dove l’orto diventa terapia per tutti, sia chi vive situazioni di disagio sia chi cerca il contatto con la natura.

 

Il Teatro Lacucina è il gruppo teatrale che produce spettacoli e organizza laboratori in quella che, un tempo, era la cucina dell’ospedale e oggi “si cucinano storie”. Il bel BarRistorante Jodok è aperto a pranzo dal lunedì al venerdì e da giugno a settembre anche la sera e nel weekend, con i suoi tavoli all’aperto e la sua cucina tradizionale con un occhio di riguardo alla stagionalità e al km zero. L’Ostellolinda è un esperimento ben riuscito di accoglienza integrata, in cui l’ospite diventa parte di una comunità. E la pagella di gradimento dei suoi ospiti, pubblicata da hostelbookers.com, ne è la prova.

 

Per saperne di più: www.olinda.org

 

[codepeople-post-map]
Share

Tags: , , , , , , ,




Licenza Creative Commons
PerMilano è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale

Back to Top ↑